Un anno per gli altri, un anno per me

Scritto da Veronica Racioppi il .

Ho deciso di intraprendere il percorso di Servizio Civile perchè volevo attuare un cambiamento di crescita nella mia vita.
Mi chiamo Veronica ho 21 anni e sono un tecnico dei servizi sociali,sono nata a Casale Monferrato ma sono cresciuta qui a Vercelli. Mi reputo una ragazza estroversa, determinata e altamente altruista ma anche alle volte timida. Se mi chiedessero mai un difetto direi impulsiva, e questo molte volte gioca a mio svantaggio.
Il 13 novembre dopo due tentativi,finalmente sono riuscita ad avere il posto da me desiderato presso il Centro Diurno G.Galilei,il quale offre servizi alle persone affette da disabilità, con il fine di creare un'integrazione sempre maggiore dei disabili all'interno della società.
l centro diurno G.Galilei propone giornate strutturate con varie attività ai propri utenti, a partire dall'arrivo in struttura, alcuni raggiungono la struttura "autonomamente" con i famigliari altri siamo noi, io e gli operatori, a fare il giro cittadino per andare a prenderli nelle loro abitazioni. Una volta arrivati al Centro Diurno si inizia con le varie attività canto,arte,tai chi finalizzate al mantenimento e potenziamento delle varie autonimie.
Cosa mi aspetto dal servizio civile? Una Veronica diversa,cresciuta, maturata,con più esperienza ma soprattutto una "NUOVA VERONICA"

serviziocivilevercelli,, vercelligiovani, tempo di leggerezza