XXIV Viotti Festival - Sabato 16 Aprile 2022

Certe volte vale la pena aspettare. Esempio ideale è l'appuntamento che il XXIV Viotti Festival aveva in programma per lo scorso 26 marzo e che purtroppo è stato rinviato a sabato 16 aprile, sempre al Teatro Civico di Vercelli.

Ne è valsa la pena, si è detto, perché protagonisti saranno Guido Rimonda, ovvero il solista residente e fondatore del Festival, un direttore d'orchestra d'eccezione come Pier Carlo Orizio e, naturalmente, l'Orchestra Camerata Ducale, “colonna” della rassegna concertistica vercellese. Al grande merito della riscoperta di Viotti (vera “impresa” ultratrentennale che lo ha reso celebre sia tra gli studiosi che per il grande pubblico), Guido Rimonda affianca da sempre un'altra sua profonda passione: quella per la ricerca di pagine musicali rare, particolari, magari poco eseguite. Affiancato in questa nuova “avventura musicale” da un artista colto e sensibile come Pier Carlo Orizio, sotto la cui bacchetta è passato il meglio del panorama concertistico internazionale, ha così dato vita a un programma nel quale la bellezza dei contenuti va a braccetto con la loro preziosa rarità.

La serata sarà aperta e chiusa da Schubert: allo splendido ma poco eseguito terzo Entr'acte da Rosamunde “risponderà” idealmente la celebrata Incompiuta, vero manifesto della poetica schubertiana il cui finale mai scritto si dice confluì proprio in un altro brano di Rosamunde, in un intreccio il cui mistero forse non sarà mai chiarito. Tra queste due ammalianti pagine, il pubblico potrà scoprire il fascino di un'altra opera incompiuta, ossia il Concerto WoO 5 di Beethoven, ma anche lo struggente lirismo della Sérénade Mélancolique di Čajkovskij e la sospesa perfezione dell'Ave Maria di Bruch, della quale l'autore fu tanto soddisfatto da separarla dalla composizione di cui faceva parte – La croce di fuoco – e pubblicarla come pagina autonoma. All'ascolto, una scelta che si rivela quanto mai condivisibile.

BIGLIETTI
Da 5 a 22 € online sul sito www.viottifestival.it o presso la biglietteria “Viotti Club” via G. Ferraris 14, Vercelli, dal lunedì al venerdì dalle 13 alle 18.50 – Riduzioni per under 25, over 65, soci Coop.

INFORMAZIONI
www.viottifestival.it – email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – cell 329 1260732 

SOLIDARIETA’ & CULTURA: BIGLIETTO SOSPESO
Con l’iniziativa del “biglietto sospeso” 10 biglietti gratuiti (in parte acquistati da privati e in parte offerti dal Festival) sono a disposizione delle Associazioni Solidali del territorio che sono invitate a contattare l’organizzazione del Festival (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) per farne richiesta per offrirli a coloro che non possono permettersi di andare a teatro.

BIOGRAFIE
Nato a Brescia nel 1963, Pier Carlo Orizio si è diplomato in pianoforte sotto la guida di S. Marengoni e in direzione d’orchestra con D. Renzetti, perfezionandosi poi con E. Tchakarov e L. Bernstein. Ha diretto alcune delle principali orchestre europee come Filarmonica di San Pietroburgo, Russian National, Camerata Salzburg (con Salvatore Accardo solista), Tchaikovsky Symphony, Danish National Symphony, Royal Philharmonic Orchestra e Belgian National Orchestra. Con la Prague Philharmonia ha registrato per la RAI il Concerto n. 1 di Beethoven e il Concerto di Schumann, solista Martha Argerich. Un rapporto speciale lo lega alla Cina, ove ha diretto la Beijing Symphony e la Shenzhen Philarmonic Orchestra ed è stato direttore artistico del Beijing International Piano Festival. Ha collaborato su invito dei maggiori festival internazionali con nomi leggendari quali Mstislav Rostropovich, sir James Galway, Rudolf Buchbinder, Boris Berezovsky, Sergej Krylov, Julian Rachlin e Mischa Maisky. Inoltre ha diretto brani di autori contemporanei quali Pärt, Gubaidulina, Penderecky e prime assolute di Giancarlo Facchinetti e Mauro Montalbetti.È docente di Direzione d’orchestra presso il Conservatorio Luca Marenzio di Brescia.

Guido Rimonda esordisce a 13 anni nello sceneggiato Rai Per Antonio Vivaldi dove interpreta Vivaldi fanciullo. Durante gli studi al Conservatorio di Torino, rimane affascinato dalla figura di Giovan Battista Viotti e, dopo la specializzazione con Corrado Romano a Ginevra, si dedica alla valorizzazione delle opere del compositore piemontese. Nel 1992 costituisce la Camerata Ducale e nel 1998 è fondatore del Viotti Festival, di cui è direttore musicale. Parallelamente, è presente nelle più importanti sale concertistiche in Italia e all’estero e ha al suo attivo oltre mille concerti come violino solista e direttore. Già assistente di G. Carmignola e F. Gulli presso la Scuola di Alto Perfezionamento di Saluzzo, è oggi docente presso il Conservatorio di Torino. Intensa la sua attività discografica, che conta oltre 30 CD per Chandos, EMI e soprattutto Decca Universal. Nel 2012 ha intrapreso per Decca il Progetto Viotti: 15 CD contenenti l’integrale delle composizioni viottiane per violino e orchestra. Sempre per Decca sono nati Le violon noir I e II, Haydn Concertos e i recenti Bach Sonatas con R. Bahrami e Smile - Uno Stradivari al cinema. Con le Edizioni Curci ha dato il via nel 2021 alla prima pubblicazione integrale delle partiture viottiane. Suona lo Stradivari Leclair del 1721 detto Le Noir.

Il prossimo appuntamento con il XXIV Viotti Festival è previsto per sabato 23 aprile (ore 21) al Teatro Civico, con il concerto che vedrà protagonista il percussionista Simone Rubino.

Continuano gli appuntamenti al Viotti Club di Via G. Ferraris 14 a Vercelli con i giovani talenti. Per la rassegna VIOTTI tea giovedì 14 aprile 2022 alle ore 17 si esibiranno Valeria Lupi, clarinetto e Marco Prevosto, pianoforte. Ingresso 5 Euro.

 

***

 

L’attività della Camerata Ducale e del Viotti Festival è sostenuta dal Ministero della Cultura, la Regione Piemonte, il Comune di Vercelli, la Fondazione CRT, la Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, la Provincia di Vercelli, Mudi Riso, NOVACOOP, ATENA-IREN in collaborazione con ATL Biella Valsesia Vercelli, ASCOM Vercelli e Provincia, Museo Leone, Strada del Riso Vercellese di Qualità, AIAM Associazione Italiana Attività Musicali, CIDIM Comitato Nazionale Italiano Musica e con importanti media partner.

CONTATTI

Carolina Melpignano
Ufficio Stampa
Camerata Ducale & Viotti Festival
www.viottifestival.it


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
cell. 366 30 54 181

VERCELLI GIOVANI

VERCELLI GIOVANI

Via Laviny 67, Vercelli
tel. 379 101 5881
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
INFORMAGIOVANI

INFORMAGIOVANI

Via Laviny 67, Vercelli
tel. 379 101 5881
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ORARI
Lunedì 9-12 / 14-17
Martedì 9-12
Mercoledì 9-12 / 14-17
Venerdì 9-12
(in altri orari su appuntamento)
SERVIZIOCIVILEVERCELLI

SERVIZIOCIVILEVERCELLI

Via Laviny 67, Vercelli
Tel. 338 5735 485
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.