XXIV stagione del VIOTTI Festival - Sabato 23 Aprile 2022

Senza innovazione non ci sarebbe la musica. Anche ciò che oggi è considerato “classico” un tempo è stato “moderno”, e la sua modernità ha sorpreso, stimolato, magari scandalizzato ma spinto a fare un passo avanti. È questo lo spirito di una delle serate più importanti di questo XXIV Viotti Festival, quella di sabato 23 aprile, quando al Teatro Civico di Vercelli (ore 21, concerto in abbonamento) sul palcoscenico sarà unico protagonista il giovane percussionista – piemontese di nascita e ora acclamato in tutto il mondo – Simone Rubino.

Un concerto molto atteso, eppure capace di andare al di là delle aspettative, questo di Rubino. Siamo infatti di fronte non a un pur bravissimo esecutore, ma a un artista completo e inesauribile, nel quale la tecnica mirabolante si sposa a una carismatica presenza scenica.
Le percussioni, un tempo semplice complemento dell'orchestra, giungono nelle sue mani al centro della scena, creando un “mondo sonoro” inatteso, pieno di sfumature e incredibilmente affascinante.
Un mondo che, tratto caratteristico di Rubino, fa dialogare antico e nuovo spaziando tra le epoche e gli stili.

Il programma del concerto è dunque un vero e proprio viaggio di scoperta, a partire dall'evocativa versione per vibrafono della Ciaccona di J. S. Bach (la cui polifonia in fondo si presta ad essere espressa con le percussioni) fino al Water Spirit di Tan Dun, nel quale Rubino manipola con vari tipi di microfono i suoni prodotti da ciotole, bottiglie e altri oggetti immersi in bacinelle piene d'acqua.
Sarebbe già molto, ma c'è ancora di più, ovvero le opere di veri virtuosi quali Alexej Gerassimez, Peter Sadlo (già maestro proprio di Rubino), Bruce Hamilton e Casey Cangelosi (definito “il Paganini dei percussionisti”), nelle quali la musica dal vivo si sposa spesso alle tracce preregistrate e il solista dà vita a una vera e propria performance teatrale.
Teatro che ritorna in chiusura, con Rubino impegnato non solo con le mani ma anche con la voce in un'opera sviluppata con Lamberto Curtoni sugli splendidi testi della poetessa Mariangela Gualtieri.

BIGLIETTI

Da 10 a 22 € online sul sito www.viottifestival.it o presso la biglietteria “Viotti Club” via G. Ferraris 14, Vercelli, dal lunedì al venerdì dalle 13 alle 18.50 – Riduzioni per under 25, over 65, soci Coop.

INFORMAZIONI

www.viottifestival.it – email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – cell 329 1260732

SOLIDARIETA’ & CULTURA: BIGLIETTO SOSPESO

Con l’iniziativa del “biglietto sospeso” 10 biglietti gratuiti (in parte acquistati da privati e in parte offerti dal Festival) sono a disposizione delle Associazioni Solidali del territorio che sono invitate a contattare l’organizzazione del Festival (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) per farne richiesta per offrirli a coloro che non possono permettersi di andare a teatro.

BIOGRAFIA

Simone Rubino, nato a Torino nel 1993, si è formato con R. Balbinutti al Conservatorio G. Verdi nella sua città natale, prima di trasferirsi a Monaco di Baviera per unirsi alla classe di P. Sadlo. Dopo aver vinto il concorso ARD nel 2014 e aver ricevuto il Crédit Suisse Young Artist Award nel 2016, ha avviato una splendida carriera internazionale sia come solista (ad esempio con i Wiener Philharmoniker) sotto la direzione di maestri quali Zubin Mehta, Manfred Honeck e Tan Dun, sia in straordinarie collaborazioni con, fra gli altri, le sorelle Labèque e Beatrice Rana. Ospite regolare di prestigiosi Festival, ha in pochi anni portato le percussioni dalla periferia al centro della scena classica, contemporanea e addirittura barocca, accettando al contempo la sfida di riavvicinare le nuove generazioni alle sale da concerto. Uno sguardo alla sua ricca discografia fa capire come l'accostamento dell’antico e del nuovo, del classico e del contemporaneo, del “popolare” e del “colto” sia alla base delle sue audaci sperimentazioni: le sue incisioni spaziano infatti da Bach a Piazzolla, dai cori di voci bianche a John Cage. Fellow della Borletti-Buitoni Trust dal febbraio 2020, ha deciso di dedicare interamente il premio alle sperimentazioni in questa direzione e alla commissione di opere originali. Una scelta che ha portato a realizzare, ad esempio, Il ritmo della Terra (2020), concepita con Lamberto Curtoni su testo della poetessa Mariangela Gualtieri, e Little Prince, progetto interdisciplinare intorno al Piccolo Principe di Saint-Exupéry con musiche originali di Peter Wittrich. Dal 2019 è titolare di una cattedra di percussioni alla Haute École de Musique di Losanna, nonché di una visiting professor chair alla Universität der Künste di Berlino.

IL PROSSIMO APPUNTAMENTO CON IL VIOTTI FESTIVAL al Teatro Civico è in programma sabato 7 maggio (ore 21) con Giulia Rimonda al violino ed Emmanuel Tjeknavorian in veste di direttore dell'Orchestra Camerata Ducale.

 

***

 

L’attività della Camerata Ducale e del Viotti Festival è sostenuta dal Ministero della Cultura, la Regione Piemonte, il Comune di Vercelli, la Fondazione CRT, la Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, la Provincia di Vercelli, Mudi Riso, NOVACOOP, ATENA-IREN in collaborazione con ATL Biella Valsesia Vercelli, ASCOM Vercelli e Provincia, Museo Leone, Strada del Riso Vercellese di Qualità, AIAM Associazione Italiana Attività Musicali, CIDIM Comitato Nazionale Italiano Musica e con importanti media partner.

CONTATTI

Carolina Melpignano
Ufficio Stampa
Camerata Ducale & Viotti Festival
www.viottifestival.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
cell. 366 30 54 181

VERCELLI GIOVANI

VERCELLI GIOVANI

Via Laviny 67, Vercelli
tel. 379 101 5881
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
INFORMAGIOVANI

INFORMAGIOVANI

Via Laviny 67, Vercelli
tel. 379 101 5881
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ORARI
Lunedì 9-12 / 14-17
Martedì 9-12
Mercoledì 9-12 / 14-17
Venerdì 9-12
(in altri orari su appuntamento)
SERVIZIOCIVILEVERCELLI

SERVIZIOCIVILEVERCELLI

Via Laviny 67, Vercelli
Tel. 338 5735 485
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.