TEATRO CIVICO - La bellezza ritrovata con Emmanuel Tjeknavorian e Giulia Rimonda

A volte le cose belle ritornano. Basterebbe questo per descrivere il concerto che sabato 7 maggio riporterà in scena Emmanuel Tjeknavorian nella veste di direttore e Giulia Rimonda in quella di violino solista – accompagnati dalla fedelissima Orchestra Camerata Ducale – al Teatro Civico di Vercelli (ore 21, concerto in abbonamento).

Ritornano, proprio così. Perché Tjeknavorian è già stato in questa stagione ospite del Festival (per l'occasione come violinista), e perché entrambi si sono resi protagonisti nella scorsa edizione di un altro memorabile concerto. Questa è dunque una nuova tappa di un sodalizio artistico tra due musicisti giovanissimi, un concerto che dimostra come la genuina voglia di “fare musica” sappia davvero superare ogni confine: Giulia è infatti il talento di casa al Civico, dove ha debuttato in tenerissima età, ed Emmanuel parte dalla sua Vienna per portare la sua musica in mezzo mondo.

Quando si è così giovani – lei è da poco ventenne, lui ventisettenne – un anno può fare una grande differenza. Non c'è dunque da stupirsi se, dopo un primo concerto già molto denso dal punto di vista musicale, in vista di questo appuntamento i due protagonisti hanno deciso di alzare ancora “l'asticella”, proponendo un programma di incantevole bellezza, ma indubbiamente di notevole impegno. La serata si aprirà infatti con Tjeknavorian a dirigere Rimonda in una vera e propria colonna del repertorio violinistico universale, ovvero il meraviglioso Concerto in mi minore op. 64 di Mendelssohn. Un'opera che richiese al suo autore ben sette anni di lavoro, e che riesce a incarnare mirabilmente quell'appassionato lirismo e quella capacità di rinnovare la tradizione che è il segno inconfondibile della grande musica romantica.

A seguire, Tjeknavorian dirigerà l'Orchestra Camerata Ducale in un'altra composizione che possiamo definire “monumentale”, ossia la Sinfonia n. 3 di Beethoven, nota a tutti come l'Eroica. Opera sulla quale sono stati scritti fiumi di parole, e della quale possiamo ricordare ora che, sia per i contenuti musicali sia per la vicenda della dedica, prima concepita e poi negata, a Napoleone, rappresenta una svolta fondamentale nella definizione del ruolo dell'artista e del suo rapporto con la storia, con gli eventi, insomma con il mondo che lo circonda. Un concerto che rappresenta dunque uno dei momenti più significativi dell'intera stagione, e che si rivolge a tutti gli appassionati della grande musica, in particolare ai più giovani.

Si segnala inoltre l’iniziativa PROVE A PORTE APERTE in collaborazione con l’associazione LIBERI DI SCEGLIERE ODV. Considerata l’esperienza positiva dell’anno scorso nell’ambito del progetto MUSIC TANDEM, le prove generali del concerto di sabato 7 maggio, alle ore 18 saranno aperte ai ragazzi speciali di Vercelli e dintorni. Oltre ai ragazzi di LIBERI DI SCEGLIERE ODV, ci saranno i ragazzi dell’ANFFAS di Vercelli, dell’ ANGSA NOVARA-VERCELLI, degli SPECIAL OLYMPICS – ROSA BLU Vercelli, di PERDINCIBACCO ODV, dei CENTRI DIURNI del Comune di Vercelli Cascina Bargè e Galilei e naturalmente tutti i ragazzi e le persone “SPECIALI” che vorranno partecipare. Le richieste di partecipazione dovranno essere comunicate entro mercoledì 4 Maggio 2022 telefonando ai numeri 366.3676801 - 338.9696607 , oppure via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

BIGLIETTI
Da 5 a 22 € online sul sito www.viottifestival.it o presso la biglietteria “Viotti Club” via G. Ferraris 14, Vercelli, dal lunedì al venerdì dalle 13 alle 18.50 – Riduzioni per under 25, over 65, soci Coop.

INFORMAZIONI
www.viottifestival.it – email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – cell 329 1260732

SOLIDARIETA’ & CULTURA: BIGLIETTO SOSPESO
Con l’iniziativa del “biglietto sospeso” 10 biglietti gratuiti (in parte acquistati da privati e in parte offerti dal Festival) sono a disposizione delle Associazioni Solidali del territorio che sono invitate a contattare l’organizzazione del Festival (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) per farne richiesta per offrirli a coloro che non possono permettersi di andare a teatro.

 

BIOGRAFIE

Definito “un talento eccezionale”, il figlio d'arte (suo padre Loris è un celebre direttore d'orchestra) Emmanuel Tjeknavorian – 26 anni – si è imposto all'attenzione internazionale nel 2015, aggiudicandosi il premio per la migliore interpretazione e il secondo premio al concorso Jean Sibelius. Dopo aver iniziato lo studio del violino a cinque anni ed essersi esibito per la prima volta in pubblico a sette, nel 2011 è diventato allievo di G. Schultz a Vienna, sua città natale. Si esibisce regolarmente con l’Orchestra del Gewandhaus di Lipsia, la Mahler Chamber Orchestra e la London Symphony Orchestra, è ospite di prestigiose rassegne quali il Festival Enescu di Bucarest ed è stato il più giovane “Artist in Residence” nella storia del Musikverein di Vienna. “Rising Star” dell’European Concert Hall Organisation, “Great Talent” della Konzerthaus di Vienna e protégé della Orpheum Fundation di Zurigo, è ora “Artist in Association” della Württemberg Chamber Orchestra. Da anni si dedica anche alla direzione d'orchestra, ed è già stato alla guida dei Münchener Symphoniker, della Wiener Kammerorchester e della Camerata Salzburg. Dal 2017 conduce un suo programma radiofonico alla Radio Klassik Stephansdom di Vienna.

Giulia Rimonda (...) è in possesso di una tecnica brillantissima, un suono emozionante, caldo e potente, una musicalità pura e un’intonazione perfetta”, afferma Salvatore Accardo. Figlia d’arte, inizia a studiare a 4 anni il violino insieme al padre. Si diploma a 17 anni con lode e menzione e prosegue la formazione all’Accademia Perosi con P. Berman, all’Accademia Santa Cecilia con S. Tchakerian e all’Accademia Stauffer con S. Accardo. Dal 2017 è direttore artistico della Camerata Ducale Junior, orchestra vercellese di talenti under 25. Artista in Residenza de La Società dei Concerti di Milano, ha collaborato con M. Brunello, B. Canino, A. Lucchesini, B. Lupo, S. Accardo, A. Milani ed E. Tjeknavorian. È stata protagonista a Firenze per Amici della Musica, Roma per IUC, Imola per ERF Festival, Vicenza, Lucca, Messina, Ravenna, e ha inciso per Decca Universal la Sonata di Leclair n. 2 op. 3 nel cd Le Violon Noir n. 2. Cura per Archi Magazine la rubrica online Staccato, per la quale ha intervistato tra gli altri R. Capucon, J. Rachlin, V. Repin, L. Piovano, G. Gnocchi. Suona un violino Domenico Montagnana del 1720 che alterna a un Dario Vernè del 1983.

 

IL PROSSIMO APPUNTAMENTO CON IL VIOTTI FESTIVAL è fissato per sabato 21 maggio (ore 21) al Teatro Civico per lo spettacolo teatral-musicale Niccolò, quanti capricci!, di e con Giovanni Mongiano con la partecipazione di Guido Rimonda e della Camerata Ducale.

***

L’attività della Camerata Ducale e del Viotti Festival è sostenuta dal Ministero della Cultura, la Regione Piemonte, il Comune di Vercelli, la Fondazione CRT, la Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, la Provincia di Vercelli, Mudi Riso, NOVACOOP, ATENA-IREN in collaborazione con ATL Biella Valsesia Vercelli, ASCOM Vercelli e Provincia, Museo Leone, Strada del Riso Vercellese di Qualità, AIAM Associazione Italiana Attività Musicali, CIDIM Comitato Nazionale Italiano Musica e con importanti media partner.

CONTATTI

Carolina Melpignano
Ufficio Stampa
Camerata Ducale & Viotti Festival
www.viottifestival.it

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
cell. 366 30 54 181

VERCELLI GIOVANI

VERCELLI GIOVANI

Via Laviny 67, Vercelli
tel. 379 101 5881
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
INFORMAGIOVANI

INFORMAGIOVANI

Via Laviny 67, Vercelli
tel. 379 101 5881
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ORARI
Lunedì 9-12 / 14-17
Martedì 9-12
Mercoledì 9-12 / 14-17
Venerdì 9-12
(in altri orari su appuntamento)
SERVIZIOCIVILEVERCELLI

SERVIZIOCIVILEVERCELLI

Via Laviny 67, Vercelli
Tel. 338 5735 485
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.