Diversamente alti, con un pizzico di malinconia

Il mese di giugno coincide con l’inizio dell’estate, inevitabile non dare avvio alla stagione con tutta una serie di squisitezze tipicamente estive; ovviamente ognuno ha le sue preferenze, per questo Giulia e Simone hanno pensato di proporre il libro che racchiude tutte le possibili varianti del tema dolciario, “La fabbrica di cioccolato” di Roald Dahl.

Il libro è ambientato all’interno della fabbrica appartenente al signor Willy Wonka, che possiede la più blindata fabbrica di cioccolato e dolci al mondo. La possibilità di entrare a visitare la fabbrica viene concessa a cinque fortunati bambini, accompagnati da un solo adulto, che hanno trovato all’interno delle barrette di cioccolato il famoso Biglietto d’oro. I bambini provengono da diverse sfere sociali e culturali, inoltre rappresentano differenti vizi di cui il genere umano è portatore. L’interno della fabbrica segreta si presenta come un piccolo mondo con differenti settori lavorativi; inoltre i piccoli visitatori scoprono chi lavora all’interno della fabbrica, dettaglio da sempre sconosciuto al mondo. I piccoli operai sono chiamati Umpa Lumpa, una popolazione di indigeni che abitava nel regione Umpalandia, dell’isola Umpa, situata nell’Oceano Pacifico. Gli Umpa Lumpa hanno sembianze umane, anche se sono di statura piccola, infatti arrivano fino al ginocchio e sono un po’ tozzi, dalla carnagione leggermente scura; questa popolazione si nutre di piccoli vermi verdi, ma sono ghiotti di fave di cacao, infatti quelle poche che riescono a ritrovare sulla loro isola vengono idolatrate come delle divinità. La proposta del signor Wonka di assumerli come dipendenti in cambio di fave di cacao fu graditissima e venne subito accettata con gioia da tutta la popolazione; una soddisfazione anche per il proprietario della fabbrica che poté contare sull’aiuto di validi dipendenti. Gli Umpa Lumpa accompagnano la visita dei piccoli visitatori attraverso delle piccole canzoni, con riferimenti alle piccole disavventure dei bambini; dettaglio non del tutto casuale, anche se il signor Wonka dice che sono esseri che amano cantare.
 
I piccoli dipendenti del signor Wonka mi hanno talmente incuriosito ed appassionato, in particolar modo per il loro atteggiamento verso i visitatori, che ho deciso di considerarli come tema per i Confronti Inaspettati di questo mese. Gli Umpa Lumpa sono creature umanizzate ma dalle sembianze più piccole, pertanto potrebbero essere considerati dei nani, tema rappresentato in uno degli affreschi presenti nella chiesa di san Giacomo in san Cristoforo, localizzata in via san Cristoforo nel centro storico della città di Vercelli. La rappresentazione della figura del nano è raffigurata in uno dei quattro riquadri affrescati della parete Nord, che illustrano le Storie della Beata Vergine Maria, dipinte da Gaudenzio Ferrari tra il 1532-1534. I quattro riquadri raffigurano episodi salienti della Vergine, in particolare l’ultimo riquadro in basso a destra che raffigura L’Adorazione dei Magi. La scena rappresenta una moltitudine di personaggi ed animali, anche esotici, con un'esplosione di colori cangianti. Sono rappresentate, oltre alla Sacra Famiglia ed i tre Magi, anche tutto il corteo di servitori; tra questi spicca la figura del nano, che rappresentato in primo piano sorregge la corona di uno dei Magi, inoltre lo sguardo fisso accenna ad una nota malinconica, che sembra prevedere il destino del Bambino.
Le due figure, gli Umpa Lumpa e il nano di Gaudenzio Ferrari, pertanto sono figure emblematiche che lasciano trasparire, attraverso i loro sguardi e le loro canzoni, come il destino risulti parzialmente prestabilito, infatti anche se sono rappresentati come figure buffe sono portatori di messaggi malinconici.

vercelli,, serviziocivilevercelli,, laculturachenontiaspetti

VERCELLI GIOVANI

VERCELLI GIOVANI

P.zza Municipio, 3 Vercelli
tel. 0161 596 608
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
INFORMAGIOVANI

INFORMAGIOVANI

P.zza Municipio, 3 Vercelli
tel. 0161 596 800
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ORARI
Lunedì 9.30-12.30
Mercoledì 14-17
Venerdì 9.30-12.30
SERVIZIOCIVILEVERCELLI

SERVIZIOCIVILEVERCELLI

P.zza Municipio, 3 Vercelli
Tel. 0161 596 608
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.