Informagiovani

Lunaria apre le iscrizioni al programma estivo 2024 dei campi di volontariato Internazionale

Roma, 15 marzo 2024 - Parte con il vento in poppa anche quest’anno il programma internazionale di workcamps estivi promosso da Lunaria, che registra già oltre 200 iscrizioni per i 1200 progetti disponibili.

Un’edizione ricca di novità - tra le quali i progetti sostenuti dal Corpo Europeo di Solidarietà - che rafforza ulteriormente l’impegno dell’associazione a sostegno del volontariato giovanile e all’insegna della solidarietà e della pace.

“Siamo davvero felici di vedere crescere costantemente l’interesse dei giovani per questa forma di volontariato basata sullo scambio interculturale”, commenta Annarita Di Mario, responsabile internazionale di Lunaria.

“I workcamps offrono un’occasione preziosa per acquisire competenze, aprire la mente a realtà diverse e vivere un’esperienza che arricchisce personalmente.

Negli anni abbiamo raccolto migliaia di feedback positivi che ne testimoniano l’impatto trasformativo, nonostante la brevità dell’impegno”.

Giorgia 22enne romana partecipante ad un campo lo scorso anno in Spagna, conferma:

“É stata un’esperienza bellissima che porterò per sempre nel cuore, ho conosciuto persone speciali con le quali ho legato tantissimo in soli 15 giorni. Ho visto posti stupendi e vissuto giorni che non dimenticherò mai.”.

Anche Tommaso, 25enne di Napoli di ritorno da un campo in Estonia, sottolinea gli aspetti positivi dell’iniziativa:

“Kehra, Estonia, una fattoria, 13 volontari, 15 giorni. Abbiamo svolto lavori di apicoltura, di giardinaggio e di manutenzione per sette ore al giorno. Sono stato felicissimo di questa esperienza, in special modo della sinergia interna del mio gruppo di volontari, del contatto con la natura e dell’eccellente cibo casalingo.

Fabio nel 2023 ha partecipato ad un campo in India:

“Il campo di volontariato in India è stato molto interessante. Nell'ambito dei magnifici monti himalayani le attività svolte sono state varie, abbiamo insegnato ai bambini tramite dei giochi, sistemato le strutture della scuola, ripulito dei sentieri dall’immondizia.

È stato interessante conoscere meglio la storia e le tradizioni della cultura tibetana. Il campo era molto ben organizzato e la comunità locale ci ha accolti facendoci sentire a casa. Un'esperienza super positiva che consiglio a tutti.“

Molte le novità di questa estate.

Confermati i campi per gli under 18, ma i posti sono in esaurimento. Sono molti i campi con le insegne del Corpo Europeo di Solidarietà (ESC), il programma dell’Unione Europea che mira a stimolare l’impegno sociale dei giovani.

Grazie ai fondi messi a disposizione dall’Agenzia Italiana per la Gioventù, Lunaria organizza in Italia 10 progetti ESC e può coinvolgere circa 70 giovani nei progetti all’estero, con i costi di viaggio e iscrizione coperti dal programma.

“Per Lunaria questo è un formidabile strumento per coinvolgere quei giovani con difficoltà economiche o educative.”, commenta Marcello Mariuzzo, presidente dell’associazione e attivo nei tavoli consultivi che hanno dato forma al programma negli anni scorsi.

Tra i volontari che partiranno a breve anche Stefano, 17enne romano.

“Sarò in Francia a luglio per il mio secondo workcamp. Voglio mettermi alla prova in un contesto completamente diverso dal mio, conoscendo realtà diverse e mettendo a frutto l'entusiasmo del primo campo in Turchia”.

Per Agnese, 19 anni di Venezia, sarà la prima esperienza:

“Sono curiosa di conoscere culture e modi di vivere lontani dai miei. Credo sia un’occasione unica per crescere sul piano personale”.

C’è ancora  tempo per le iscrizioni su www.lunaria.org. I posti sono limitati, ma la varietà di proposte lascia ampia possibilità di scelta in base a interessi, disponibilità e lingue parlate.

Un trend in crescita

Dunque si assiste da anni, esclusa la parentesi dell’epidemia covid, ad un aumento costante dell’interesse verso il volontariato internazionale, che coniuga la scoperta di paesi diversi, la vita collettiva e una genuina forma di impegno sociale.

Infatti i campi di volontariato non sono assimilabili ai progetti di “volonturismo”, perché sono le comunità locali ad organizzare le attività e offrire ospitalità:

non  si tratta di progetti creati ad hoc per attirare turisti; nessun intento commerciale, dunque, ma progetti promossi da un movimento globale di associazioni che ogni anno coinvolge circa 15.000 volontari e che riesce ad organizzare campi di lavoro in 55 Paesi del mondo.

A fronte di associazioni “fai da te”, Lunaria garantisce la serietà e la conoscenza diretta con le associazioni partner che aderiscono ad Alliance of European Voluntary Service e che adottano standard di qualità definiti in anni di cooperazione e di iniziative congiunte.

Ma cosa sono i campi di volontariato internazionale?

Un gruppo di circa 10-15 persone – per lo più giovani e provenienti da tutto il mondo - si incontra per due o tre settimane, ospite di una comunità locale, per lavorare insieme e portare a termine i compiti assegnati.

Lavoro, tempo libero, scambio culturale, amicizie: il workcamp è un concentrato di vita, una spremuta di mondo, uno spazio di pace e solidarietà.

L’attività di utilità sociale svolta può variare molto: dalla protezione ambientale e del patrimonio artistico all’animazione sociale, dall’organizzazione di eventi e festival alla ristrutturazione o costruzione di edifici ad uso sociale. Insomma ce n’è per tutti i gusti.

Un’esperienza collettiva

Ma come funziona la vita del gruppo internazionale nei campi di lavoro?

Simona Manzoni, di Lunaria:

“I gruppi vivono un’esperienza collettiva e sono supportati dalla comunità locale e dai camp leaders, giovani formati alla gestione delle dinamiche interculturali, con esperienze precedenti come semplici volontari:

una risorsa incredibile, ogni anno con noi sono circa 25 i giovani italiani che si prendono cura dei gruppi internazionali in arrivo in Italia.

Tutti i nostri partner hanno dei programmi specifici di formazione, e spesso riusciamo a scambiare competenze e a coinvolgere i nostri campleaders per aiutare progetti all’estero”.

Ma quanto costa partecipare ai campi di volontariato?

Lunaria chiede un contributo di 130 euro e di 30 euro per la tessera associativa, i volontari devono coprire le spese di viaggio e – dove richiesto – di assicurazione.

In cambio dell’impegno volontario la comunità di accoglienza mette a disposizione vitto e alloggio, e talvolta anche attività del tempo libero.

Per i progetti nei paesi in via di sviluppo spesso è richiesta una quota di solidarietà, destinata interamente a supportare i progetti e l’associazione locale.

Iscriversi è molto semplice

Non ci sono selezioni:

il programma di Lunaria è aperto a tutti, basta avere delle nozioni inglese.

La motivazione è il principale indicatore, mentre in alcuni casi è necessario sapere l’inglese (o la lingua locale) un po’ meglio.

“I workcamps sono esperienze alla portata di tutti, infatti, grazie alla cooperazione con molte associazioni europee, possiamo garantire l'integrazione nei gruppi internazionali anche giovani con svantaggio socio-economico o disabilità” specifica Marcello Mariuzzo, il coordinatore dei programmi internazionali di Lunaria.

Per conoscere gli oltre 2mila progetti di volontariato internazionale nei campi di impegno e supporto sociale, cultura, eventi e festival, ma anche ambiente e agricoltura e i più antichi e tradizionali campi di costruzione e manutenzione il consiglio è quello di andare sul sito www.lunaria.org.

Per  foto o approfondimenti:

  • Arianna Zampa -  Ufficio Stampa Lunaria
  • This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
  • 068841880
  • Hits: 237

Via Laviny 67, Vercelli
tel. 0161 649354
379 101 5881
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Via Laviny 67, Vercelli
tel. 0161 649354
379 101 5881
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Via Laviny 67, Vercelli
tel. 0161 649354
379 101 5881
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

ORARI:  Lunedì 9-12 / 14-16:30  |  Martedì 9-12  |  Mercoledì 9-12 / 14-16:30  |  Venerdì 9-12  (in altri orari su appuntamento)